Paolo La Marca

Paolo La Marca

Si è laureato nel 2007 in Lingue e civiltà orientali presso la Facoltà di Studi Orientali (“Sapienza” – Università di Roma). Sempre nello stesso ateneo ha conseguito nel 2011 il titolo di Dottore di Ricerca in Civiltà, culture e società dell’Asia e dell’Africa (XXIII ciclo) con una tesi sulle nuove produzioni letterarie giapponesi nate per una fruizione su supporti elettronici/multimediali alternativi alla carta. Nello specifico, ha condotto un’analisi socio-letteraria sul genere dei keitai shōsetsu, i romanzi scritti e letti attraverso l’utilizzo di un telefono cellulare. Ha approfondito lo studio della lingua giapponese e delle metodologie di ricerca presso il Kansai Kokusai Center (Ōsaka; 2008-09) grazie a una borsa di studio offerta dalla Japan Foundation e ha svolto periodi di ricerca presso l’Università Waseda di Tōkyō (2006-07; 2009; 2010). Si occupa di letteratura giapponese moderna e contemporanea, con particolare attenzione alle opere di Kurahashi Yumiko, Mishima Yukio e Tamura Toshiko. Una parte importante della sua ricerca riguarda la storia del manga e i rapporti di interscambio tra il fumetto (più in generale della pop culture) e la letteratura giapponese contemporanea.